Viaggio tra le bellissime spiagge di Siracusa: Plemmirio – Punta della Mola, Pillirina

Secondo appuntamento con la rubrica settimanale Viaggio tra le bellissime spiagge di Siracusaper raccontarvi i luoghi più suggestivi della costa orientale siciliana. Questa settimana vi porteremo a Punta della Mola, chiamata anche la Pillirina, luogo magico che si trova nella Penisola della Maddalena di Siracusa.

In questi luoghi si trova l’Area Marina Protetta del Plemmirio, una zona talmente vasta e ricca di tesori che non potevamo non dedicarle un ulteriore approfondimento.

Abbiamo deciso quindi di raccontarvi l’esperienza fatta direttamente dalla nostra ospite Michela.

Il nostro concierge ha organizzato per lei un’escursione di mezza giornata proprio qui, in uno dei posti più magici di tutta la Sicilia, la Pillirina, avvalendosi della professionalità di Sharing Sicily promotore di attività, tour ed esperienze in tutta la Sicilia.

Il nostro viaggio inizia dal significato del nome Pillirina: sapevate che questo meraviglioso luogo della Sicilia Orientale è legato ad una delle tante leggende di Siracusa, appunto la Leggenda della Pillirina?

La parola Pillirina deriva dal dialetto siciliano e significa pellegrina. Questa figura era secondo la leggenda, una giovane e bella ragazza che si innamorò perdutamente di un giovane marinaio. La loro storia d’amore era ostacolata dalla famiglia della giovane e per questo i due amanti furono costretti ad incontrarsi di nascosto in una grotta, sulla cosiddetta Punta del Gigante, oggi chiamata appunto Grotta della Pillirina. 

Lì su di un letto di alghe, nelle notti di luna piena, consumavano il loro amore.

Una notte accadde che il marinaio per le avverse condizioni del mare, non riuscì a raggiungere la sua giovane amante che, credendo che il suo amore fosse partito e l’avesse lasciata per sempre, in preda alla follia decise di gettarsi in mare togliendosi la vita. 

Ancora oggi si narra che i marinai durante le notti di luna piena vedano lo spettro della Pillirina che aspetta eternamente l’arrivo del suo amore.

Un luogo magico ricco di leggenda ma anche di storia. Qui, infatti, nel 415 a.c gli ateniesi conclusero il loro primo attacco a Siracusa per conquistare una delle città in quel momento più importanti a livello strategico.

Un’insenatura naturale, ideale per gli amanti della fotografia e dei tramonti che racchiude due piccole ma caratteristiche spiagge bagnate da acque cristalline, reperti storici di caserme e ipogei risalenti la Seconda Guerra Mondiale.

Come raggiungere la spiaggia della Pillirina? E’ possibile raggiungere la spiaggia tramite una barca o in macchina. Dista da Siracusa solo 10 km, circa 17 minuti. Procedere in direzione Sud da Siracusa verso la Riserva Naturale del Plemmirio lungo via Elorina/SS115. Successivamente imboccare via Lido Sacramento e procedere per Traversa Sant’Agostino fino alla Spiaggia della Pillirina, Varco 34 Plemmirio.

Siamo certi che questo luogo vi regalerà un soggiorno indimenticabile. Provare per credere!