Viaggio tra le bellissime spiagge di Siracusa: Fontane Bianche, i Caraibi di Siracusa

La rubrica “Viaggio tra le bellissime spiagge di Siracusa” questa settimana vede come protagonista la più famosa e conosciuta zona balneare siracusana nel mondo: Fontane Bianche.

Fontane Bianche, chiamata così per le numerose sorgenti naturali d’acqua dolce che sgorgano dai fondali, è caratterizzata da un litorale, lungo 3 km, di scogliere ma anche di sabbia finissima e bianca e dal mare azzurro cristallino.

Perfetta per le famiglie, per la temperatura e la profondità dell’acqua, la spiaggia di Fontane Bianche è sia libera che attrezzata con molti stabilimenti balneari. Alcuni strutture offrono anche piccole vasche idromassaggio, campi di pallavolo, campi da golf, bar e ristoranti all’interno.

In generale l’intera zona di Fontane Bianche, con il passare degli anni, si è ampliata migliorando la propria offerta e diventando oggi uno dei principali luoghi di ritrovo per ragazzi e famiglie che amano trascorrere in questa zona le loro vacanze estive. 

Qui, infatti, potete trovare locali, pub, ristoranti, pizzerie, attrazioni serali, grandi aree di parcheggio. Da quest’anno è stato attivato anche il famoso Mercato del Contadino con i suoi prodotti a chilometro zero.

Molti ospiti durante il proprio soggiorno decidono di visitare questa spiaggia, rimanendo estremamente affascinati dal meraviglioso mare, che ricorda i Caraibi.

Un angolo di paradiso, una tappa indispensabile per chi vuole soggiornare all’interno del centro storico di Ortigia e dedicare una o più giornate al relax di fronte al mare.

Curiosità su Fontane Bianche. Nel tragitto da Siracusa a Fontane Bianche, sulla strada provinciale, potrebbe capitarvi ad un certo punto di sentire diversi automobilisti suonare il clacson per tre volte, destando in voi curiosità per questo gesto. Vi sveliamo una piccola curiosità.

Come sapete ormai dai nostri articoli, Siracusa è ricca di storie e leggende. Ai siciliani piace raccontare le proprie tradizioni e usanze attraverso storielle che si tramandano di generazione in generazione.

Anche questa zona è ricca di leggende e misteri. In particolare vi raccontiamo la storia de “La Casa dei Tre Tocchi”, un’antica masseria risalente al 1700, appartenente un tempo alla famiglia Giaracà, Baroni di Fontane Bianche.

La leggenda narra che una sera alcuni ladri entrarono in questa casa per cercare un presunto tesoro, uccisero i baroni e decapitarono la loro figlioletta, gettandola in un pozzo. I tre tocchi corrispondono dunque alle tre anime vittime di quell’episodio. Ancora oggi, in segno di rispetto o per paura che le anime possano scagliare contro una maledizione, gli automobilisti continuano a suonare il clacson per tre volte.

Più un luogo è magico più è ricco di misteri e leggende. Fontane Bianche vi regalerà momenti indimenticabili. Cosa aspettate?

Come arrivare a Fontane Bianche da Siracusa? Fontane Bianche si trova a due passi da Noto, dista 15 chilometri da Siracusa ed è raggiungibile in treno, in autobus o in macchina. Vi basterà procedere in direzione Sud da Siracusa per via Elorina/SS115, dopo quasi 5 chilometri svoltare a sinistra e prendere Traversa Passaggio a Livello Santa Teresa Longarini; infine svoltare a destra e prendere Str. Ognina/SP104, procedendo dritto per 7 chilometri.